Padel: hai la racchetta giusta?

Ad ogni giocatore la sua racchetta!  

 

Che tu sia neofita o agonista del Padel, possiedi una racchetta che ti accompagna in campo per vincere. Ma possiedi la racchetta giusta

 

Tempo fa, noi di Movimento Padel Femminile abbiamo dedicato un focus all’abbigliamento tecnico giusto per giocare con l’outfit perfetto.

 

Per quanto riguarda, invece, la racchetta, c’è da chiedersi qual è quella che più si adatta alle tue caratteristiche di gioco, al tuo fisico, alla tua forza e potenza muscolare.

Abbiamo pensato, perciò, di suggerirti alcuni consigli validi per far sì che tu scenda in campo e possa vincere le sfide di solidarietà e beneficienza che Movimento Padel Femminile organizza con la racchetta più adatta alle tue esigenze, per non perdere neanche un punto! 

 

Per ogni giocatrice o giocatore esistono domande ed esigenze differenti e le risposte non sono mai semplici o uguali per tutti. 

 

Altri fattori da valutare per acquistare una racchetta sono: struttura fisica, grado di allemento, massa muscolare ecc… 

 

Ma ricorda: la racchetta perfetta per te esiste, devi solo trovarla – e saperla cercareMPF ti aiuta! 

Guida all'acquisto di una racchetta da Padel

Il mercato, ovviamente, mette a tua disposizione molte tipologie di racchette da padel che si differenziano per: 

  • forma
  • peso 
  • materiali utilizzati

Ad esempio capire quali materiali compongono una racchetta è importante e sarà il primo step da seguire. Altrettanto importante è comprendere quanti e quali sono i punti di riferimento da considerare per optare l’acquisto di una determinata racchetta. Possiamo affidarci ai primi 4 elementi chiave

  1. Forma
  2. Bilanciamento
  3. Peso
  4. Materiali

Forma della racchetta da Padel

 

Essenzialmente le forme delle racchette da Padel sono 3:

  1. Diamannte
  2. Lacrima (o Goccia)
  3. Rotonda

ed ognuna di esse ha delle caratteristiche peculiari e differenti. 

 

Racchette da Padel “a Diamante”

 

La forma di questa racchetta, detta a Diamante, è consigliata in particolare a chi pratica questo sport a livelli più impegnativi. Il peso è bilanciato verso l’estremità alta in modo da garantire potenza e gestione della racchetta per “manici” più esperti. Non che sia vietata ai principianti ma sicuramente comporterebbe un approccio più difficoltoso. 

 

Racchette da Padel “a Lacrima (o Goccia)”

 

Questo tipo di racchette chiamate a Lacrima o a Goccia per la loro forma schiacciata verso l’alto, sono scelte soprattutto per la loro predisposizione a una maggiore potenza e controllo. Il bilanciamento, infatti, è spostato verso il centro della racchetta, quasi a metà, tra il manico e l’estremità opposta. Questa caratteristica conferisce una maggiore spinta nel colpire la palla.

 

Racchette da Padel “Rotonda”

 

Questa, invece, è la racchetta scelta da chi si avvicina come neofita o principiante al nostro sport. La sua forma tonda offre un bilanciamento più omogeneo per l’impugnatura e permette così una gestione più efficace per chi è alle prime esperienze. Tuttavia, anche molti professionisti la prediligono per la sua grande versatilità. 

Bilanciamento: cos’è e quanti tipi ne esistono? 

 

Assieme alle varie tipologie di forme delle racchette da Padel, abbiamo accennato al bilanciamento. Avrai notato come ogni tipo di racchetta ha un particolare bilanciamento. 

Esso permette di conferire alla racchetta diverse caratteristiche, cambiando radicalmente approccio di gioco e, perciò, conoscere questo elemento è fondamentale anche per scegliere la racchetta giusta prima che tu scenda in campo. 

 

Bilanciamento Basso

 

Il bilanciamento è posizionato più verso il manico sotto i 265mm circa e la racchetta risulterà più maneggevole, avrà più controllo ma meno potenza

 

Bilanciamento al Centro


Il bilanciamento è posizionato a metà tra il manico e il piatto a 270mm circa. Con questa posizione il controllo e la potenza diventano le caratteristiche principali, raggiungendo, perciò, un buon compromesso.

 

Bilanciamento Alto


Il bilanciamento è posizionato verso la punta in alto della racchetta cioè quando è oltre i 275mm. Con questa caratteristica si ha tanta potenza ma a discapito del controllo e maneggevolezza

Grip & Overgrip manico: se cambio questi cosa succede?

 

 

Il grip e l’overgrip della racchetta da Padel sono 2 elementi molto importanti: una buona presa della racchetta genera un colpo che va a buon fine.

Migliorare la presa è fondamentale non solo per il buon esito del gioco ma anche per prevenire dolori al polso e al gomito. Per questo motivo è possibile sostituire e cambiare sia il grip che l’overgrip della racchetta.

 

Anche perché, ricorda, fin dal primo momento, saper maneggiare la racchetta è importantissimo per chi inizia a giocare a Padel.

  • Grip: è un supporto in gomma che avvolge il manico
  • Overgrip: è una striscia adesiva che verrà sostituita con più frequenza perché soggetta a usura.

La loro funzione è non far scivolare la mano e quindi aumentare la presa. Alcuni giocatori, ad esempio, aumentano lo spessore del manico per migliorare la presa utilizzando più overgrip sovrapposti. In pratica, aggiungendo un overgrip sul manico, il bilanciamento si avvicinerà verso di questo, mentre togliendone un po’, il bilanciamento si sposterà nella parte superiore della racchetta da Padel.

 

Per questo motivo è sempre bene prestare attenzione quando si cambia il grip o si aggiunge uno o più overgrip. Queste operazioni, infatti,  influiscono non poco sul peso della racchetta, modificando persino il suo bilanciamento

 

Il giusto peso di una racchetta da Padel

 

Una delle cose fondamentali per acquistare la racchetta giusta è comprendere il valore del suo peso

Essere un principiante implica dover acquistare una racchetta più leggera? Non è detto, anzi… 

 

 

Si tende a confondere, muovendo i primi passi sul campo da Padel il peso globale della racchetta con il bilanciamento. Un esempio? Esistono racchette più pesanti  con un bilanciamento basso cioè verso il manico che risultano molto più maneggevoli. Così come esistono racchette più leggere di altre ma con il bilanciamento verso l’alto quindi tanta potenza ma difficili da controllare soprattutto nei rovesci.

 

 

Il peso influisce anche sulla correttezza del movimentoed aiuta a prevenire l’epicondilite o altri fastidiosi dolori o infiammazioniMPF ti suggerisce di acquistare una racchetta che abbia, soprattutto agli inizi della pratica, il bilanciamento verso il manico quindi più maneggevole ma che non sia troppo leggera.

 

Solo in seguito, con un po’ più di esperienza, vedrai che sentirai di poter passare ad altre racchette leggermente più pesanti e con diverso bilanciamento. Passaggio che deve essere assolutamente graduale. 

 

Appare chiaro che non esiste un vero peso ideale ed oggettivo perché ogni atleta è diverso per costituzione, per muscolatura e per tecnica acquisita

 

 

Il peso giusto lo si scopre provando a maneggiare – e poi giocare – una racchetta. Ciononostante possiamo affermare che una racchetta da Padel con un peso che va tra i 355 e i 370 grammi è consigliata per le donne; una racchetta che varia tra i 370 e 385 grammi è maggiormente consigliata per gli uomini

 

Le racchette che hanno un peso compreso fra i 370 e i 375 grammi offrono un ottimo compromesso tra controllo e potenza.

 

 

Al di sotto di tali valori le racchette sono certamente più maneggevoli, più precise ma meno potenti nei colpi. Le racchette appartenenti a questo range sono consigliate a chi gioca poco o è alle prime battute o con una tecnica ancora incerta. 

 

 

Al di sopra dei 370g possono spingersi quegli atleti con esperienza, una muscolatura più allenata e buone basi tecniche dato che questo tipo di racchette di solito sono meno precise ma con una potenza maggiore.

 

Di cosa è fatta una racchetta da Padel?

 

Il rapporto tra forma e bilanciamento di una racchetta da Padel è fondamentale. Stesso si può dire della relazione tra peso e materiali con cui è costruita una racchetta.  Tali elementi incidono in maniera determinante sulle prestazioni della racchetta stessa. 

Per realizzarne una si utilizzano diversi materiali che devono comporre: 

  • telaiostruttura esterna

  • nucleo parte interna

  • piatto o superficie d’impatto
Materiali utilizzati per il telaio
 

 

Il telaio di una racchetta da Padel ha forma tubolare e la sua realizzazione è affidata a materiali con caratteristiche semplici e precise: molto leggeri ma anche amolto resistenti.  Il carbonio è un materiale che unisce queste qualità, ma si usano anche anche fibra di vetro, fibra di carbonio, o carbonio con aggiunta di altri materiali come il kevlar.

 

 

Materiali del nucleo, le gomme per la parte interna
 

 

Esistono 2 tipologie di materiali utilizzati per la parte interna di una racchetta da Padel: la gomma Eva e la gomma Foam.

 

Gomma Eva è un materiale più denso perciò più duro della gomma FOAM. Nel tempo i costruttori hanno miscelato queste due gomme per ottenere risultati diversi.

 

Sia la gomma EVA che la FOAM hanno diversi gradi di densità tanto da aver originato differenti e numerose formule: FOAM, FOAM soft, FOAM ultra soft. EVA, EVA soft, EVA ultra soft, Black EVA o Multi EVA. Cui si aggiunge un ibrido, cioè una miscela delle due gomme EVA/FOAM. 

 

 

Rispetto alla maggiore o minore densità, la racchetta imprimerà un diverso impatto con la palla. Più la gomma è morbida più l’impatto avrà un effetto elastico simile ad una molla. Questo effetto con maggior rimbalzo riduce la potenza per maggior assorbimento di forza nel colpo. 

 

Nel caso, invece, di racchette costruite con una gomma molto dura ci sarà meno elasticità e la loro rigidità servirà ad ottenere maggiore forza nel colpire la palla.

 

 

Polietilene e altre gomme utilizzate nelle racchette di padel
 

 

Oltre a Foam ed Eva,  per il nucleo delle racchette viene usato anche un altro materiale: il polietilene. Una gomma ibrida tra EVA e FOAM, che risulta più dura della FOAM e più morbida della EVA e capace di offrire

  • morbidezza
  • rimbalzo
  • assorbimento delle vibrazioni
Materiale per il piatto della racchetta
 

 

Fibra di vetro o fibra di carbonio sono le materie maggiormente utilizzate per costruire la superficie d’impatto della racchetta da Padel, ovvero il piatto, cioè la parte fondamentale di una racchetta. 

 

La sua superficie può essere più o meno rugosa o più o meno dura in base al materiale di fabbricazione. La scelta di acquisto può ricadere tra una superficie in rilievo o in sabbia silicea

 

 

Come per la questione delle gomme, anche in questo caso le differenze sono destinate a modulare elasticità e durezza dei materiali e dei conseguenti effetti di gioco

 

 

La fibra di vetro è molto resistente, composto da una trama di sottilissimi filamenti di vetro. Offre maggior flessibilità ed elasticità, perciò la palla avrà un’uscita maggiore anche con poca forza nel colpo. È molto resistente e molto più economico, però la percezione è di maggior peso rispetto alla fibra di carbonio.

 

 

La fibra di carbonio, è ottenuta mediante un processo chimico che unisce filamenti finissimi di carbonio rendendoli più duri dell’acciaio ma leggeri come la plastica. La fibra di carbonio è usata in particolare per il telaio e meno per il piatto, poiché la sua rigidità determina minore elasticità, obbligando ad una maggiore forza per ottenere una buona uscita di palla.

 

 

Fibra di vetro o fibra di carbonio quale scegliere?
 

 

MPF consiglia, nella scelta tra questi due materiali di affidarsi alla guida delle proprie personali caratteristiche. Sei sei principiante e con una tecnica esordiente ti consigliamo una racchetta caratterizzata da materie più elastiche, sì da garantirti una buona uscita di palla durante il colpo senza impiegare troppa forza, ed in tal caso, la fibra di vetro è l’ideale sotto molti aspetti. 

 

Se, al contrario, sei un atleta esperto o di livello avanzato scegli pure una racchetta con piatto in fibra di carbonio, capace di offrire leggerezza, durata nel tempo e una uscita di palla ottimale anche se dovrai colpire con maggiore forza per ottenere il risultato desiderato. 

 

 

La scelta giusta

 

Le differenze di forma, bilanciamento, peso e materiali definiscono un’ampia gamma di racchette da Padel tra cui scegliere. Non tutte le racchette sono adatte a chiunque voglia giocare al nostro sport. L’immagine estetica della racchetta non conta mentre ha importanza la capacità di gioco e il fine che ci si propone. 

 

Per un gioco agguerrito si dovrà scegliere diversamente rispetto ad un gioco più di tecnica o di copertura, eccetera… 

 

Allo stesso modo un altro elemento importante da valutare per l’acquisto di una racchetta da Padel riguarda la tua esperienza di gioco e la tua preparazione atletica. La mancata valutazione di questi fattori risulta essere uno dei primi errori in campo

 

La racchetta perfetta per te esiste, devi solo saper ponderare bene la scelta, comprendere l’importanza degli elementi che MPF ha evidenziato e saper valutare la giusta racchetta rispetto alle tue personali caratteristiche fisiche ed atletiche. 

 

Buon acquisto e… ti aspettiamo in campo! 

 

"Se facciamo tutto bene, sarà lo sport che crescerà di più nel mondo nel prossimo futuro.."
Fernando Belasteguin
n.1 del padel al mondo
Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Recent Posts